Vuelta 2021, Roglic è l'uomo da battere

Aru, Ciccone e Caruso possibili sorprese azzurre

La Vuelta 2021 è pronta a scattare con un favorito su tutti. L’uomo da battere è sempre sloveno e, vista l’assenza di lusso di Tadej Pogacar, risponde al nome di Primoz Roglic: il corridore della Jumbo-Visma sembra avere pochi rivali sulla carta ed è offerto solamente a 1,90 dagli esperti di Snai. Roglic che da sabato 14 agosto va alla caccia di una clamorosa tripletta dopo i successi nel 2019 e nel 2020. A negargliela ci potrebbe essere Egan Bernal, il quale paga 5 volte la posta giocata. Più staccati ma sempre pericolosi Richard Carapaz (a 9), fresco oro olimpico, e Adam Yates (a 12).
L’Italia si presenta con 14 rappresentanti al via. I più accreditati per lottare ai vertici sono Giulio Ciccone e Damiano Caruso, che però sono dati a 33 e lontani dai primissimi. Poche chance anche per Fabio Aru, proposto a 75 e all’ultima corsa della carriera.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it