Van Aert cerca la doppietta alla Milano-Sanremo

Il belga, campione in carica della corsa, è il grande favorito secondo gli esperti di Sisal Matchpoint

Quando nel 2001 Erik Zabel vinceva per la seconda volta consecutiva la Milano-Sanremo, Wout Van Aert aveva appena sette anni e sabato prossimo, in una delle Classiche per eccellenza del ciclismo, cercherà di compiere un’impresa che non riesce più a nessuno da 20 anni. Il ciclista belga, infatti, campione in carica della corsa, è il grande favorito, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, per tagliare per primo il traguardo nella città dei fiori: il successo di Van Aert si gioca a 3,50.

Alle sue spalle il connazionale Mathieu van der Poel che non nasconde le sue ambizioni per la stagione ciclistica puntando forte proprio sulle Classiche Monumento: il pilota di Kapelle, figlio di Adrie dal quale ha ereditato la sua polivalenza tra strada e cross, è dato vincente a 4,00. Terzo incomodo tra i due belgi, il campione del mondo Julian Alaphilippe, già primo alla Milano-Sanremo nel 2019.

La rivincita del ciclista francese, secondo lo scorso anno proprio alle spalle di Van Aert e tre volte sul podio nelle ultime quattro edizioni della corsa, si gioca a 7,50. Gli italiani partono leggermente nelle retrovie ma proveranno certamente a compiere l’impresa. L’ultimo a riuscirci, nel 2018, è stato Vincenzo Nibali ma il bis dello “Squalo”, in quota a 100, appare molto complicato. Le speranze azzurre, per i quotisti di Sisal Matchpoint, sono su Davide Ballerini visto che il successo del ciclista di Cantù pagherebbe 16 volte la posta.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it