United-City: derby da «2» a Manchester

In Premier League i “Red Devils” hanno vinto solo 2 delle ultime 9 sfide in casa contro i “Citizens”

Alla vigilia della dodicesima giornata di Premier League il Manchester United si presenta con un punto di vantaggio rispetto ai rivali del City. Un evento piuttosto raro considerando i valori espressi dalle due squadre negli ultimi campionati.
Nei derby tra Red Devils e Citizens è uscito il segno «2» in ben 6 delle ultime 8 sfide incrociate disputate, tra campionato e Coppa di Lega. In Premier League i “Red Devils” hanno vinto soltanto 2 delle ultime 9 gare disputate ad Old Trafford contro i “Citizens”, tra cui quella della scorsa stagione (2-0 con gol di Martial e McTominay).

Occhio anche alla sfida tra il maestro Carlo Ancelotti e l’allievo Frank Lampard. Nelle sfide tra Everton e Chelsea trionfa il «No Goal»: ben 8 delle ultime 10 sfide incrociate tra i due club sono terminate con questo esito.
Il Wolverhampton ha invece vinto le ultime 3 gare casalinghe disputate contro l’Aston Villa, che in Premier non batte i “Wolves” dal gennaio 2012. Il Tottenham ha vinto ben 9 delle ultime 12 sfide incrociate contro il Crystal Palace, mettendo a segno anche 8 clean sheet.

Il Liverpool ha puntualmente vinto tutti gli ultimi 6 scontri incrociati, sia ad Anfield Road che a Craven Cottage, contro il Fulham, e sempre segnando almeno 2 gol (in queste 6 partite ne ha messi a segno complessivamente 18).
L’Arsenal ha puntualmente vinto tutte le gare casalinghe disputate contro il Burnley dal 20 dicembre 1975 in poi: non sono state tantissime, tra campionato e coppe (appena 9), ma i “Gunners” si sono sempre imposti e - dal 2009 in poi - segnando sempre almeno 2 gol.

Squalificati Premier League

Nicolas Pepe (Arsenal) deve scontare l’ultimo di 3 turni di stop per condotta violenta, mentre il Giudice Sportivo della FA ha comminato 3 turni di squalifica anche a Matheus Pereira (West Bromwich), anch’egli espulso per condotta violenta



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it