Serie A, via al “Totoesoneri”: Rino Gattuso il più a rischio

Su Sisal.it l'addio anticipato di Simone Inzaghi alla panchina interista è a 9,00

Il mercato degli allenatori di Serie A sta monopolizzando l’attenzione di tifosi e addetti ai lavori. Basti pensare che delle prime 10 formazioni della passata stagione, ben 8 non avranno lo stesso tecnico in panchina a partire da questa estate. Solo Milan e Atalanta, infatti, hanno scelto la linea della continuità con Pioli e Gasperini: per tutte le altre, compresa l’Inter campione d’Italia, inizia un’altra avventura e per gli analisti Sisal Matchpoint c’è già qualcuno che rischia di terminare la stagione in anticipo.
Primo tra tutti, si legge in una nota della compagnia, è Rino Gattuso, il cui addio alla Fiorentina entro Natale si gioca a 6,00. Occhi puntati anche sullo stesso Stefano Pioli, che pur con il ritorno in Champions del Milan è dato a 7,50. Da una parte all’altra di Milano con l’Inter campione d’Italia, che ha scelto Simone Inzaghi al posto di Antonio Conte. Dopo il burrascoso divorzio da Lotito e dalla Lazio, il tecnico piacentino deve mostrare tutto il suo valore lontano dall’Olimpico. Marotta e la dirigenza nerazzurra hanno puntato forte su di lui ma è a 9,00 la possibilità di vederlo lasciare la Pinetina entro Natale. All’Olimpico, invece, si siederà per la prima volta da padrone di casa José Mourinho, che torna in Italia dopo 11 anni. I tifosi della Roma sognano con lo “Special One” il quale però, a fronte dei tantissimi trofei, arriva da tre esoneri consecutivi. Non è quindi da escludere il quarto addio anticipato, pure in questo caso a 9 volte la posta.
E Max Allegri fresco di ritorno alla Juventus con contratto quadriennale? Al momento si fa fatica a pensare un nuovo strappo con Andrea Agnelli e la dirigenza bianconera e l’addio è dato a 20.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it