Selezionate le sedi per il Mondiale 2023 in Australia e Nuova Zelanda

Gara inaugurale ad Auckland, finale a Sidney. E per la prima volta una fase finale - come per quella maschile - con 32 squadre

La FIFA ha selezionato le 9 città e i 10 stadi che ospiteranno le partite della Coppa del Mondo femminile FIFA 2023. In particolare, la partita di apertura del torneo della durata di 5 settimane, che sarà ospitato congiuntamente da Australia e Nuova Zelanda, si svolgerà a luglio all'Eden Park di Auckland - il più grande impianto sportivo della Nuova Zelanda - con la finale che si terrà invece allo Stadium Australia di Sydney.

Le altre sedi scelte sono l'Hindmarsh Stadium di Adelaide, il Brisbane Stadium, il Dunedin Stadium, il Waikato Stadium di Hamilton, il Melbourne Rettangolare Stadium, il Perth Rettangolare Stadium, il Sydney Football Stadium e il Wellington Stadium. Dalla lista iniziale di 12 città, sono Newcastle, Christchurch e Launceston quelle che hanno perso l'hosting finale.

«La nomina delle 9 città ospitanti rappresenta una pietra miliare per la prossima Coppa del Mondo femminile FIFA 2023, così come per i giocatori, le giocatrici e gli appassionati di calcio in Australia, Nuova Zelanda e in tutto il mondo», ha osservato il presidente della FIFA, Gianni Infantino. «Basandoci sull'incredibile successo di Francia 2019 sia dentro che fuori dal campo (stadi stracolmi all'inverosimile ed edizione dominata dagli USA, al loro 4° trionfo mondiale dopo quelli del 1991, 1999 e 2015, ndr) - ha aggiunto il n. 1 della FIFA -, la Coppa del Mondo femminile FIFA 2023 e le 9 città ospitanti in Australia e Nuova Zelanda non solo mostreranno le migliori giocatrici del mondo, ma forniranno anche una potente piattaforma per unire e ispirare le persone, trasformare le vite e creare un'eredità duratura per il calcio femminile in Australia, Nuova Zelanda e in tutto il mondo».

Per la prima volta il torneo è stato ampliato per includere - come nella versione maschile - 32 squadre, e per la prima volta la competizione sarà ospitata da 2 Paesi, dopo la candidatura congiunta della scorsa estate da parte di Australia e Nuova Zelanda, Paesi in cui la diffusione del COVID-19 è stata contenuta molto meglio rispetto ad Europa e America.

Il presidente di Football Australia, Chris Nikou, ha aggiunto: «La FIFA Women’s World Cup 2023 sarà il più grande evento sportivo sul suolo australiano dai Giochi Olimpici di Sydney 2000, presentando l'Australia e la Nuova Zelanda a un pubblico globale di oltre un miliardo di persone. L'annuncio di oggi delle città ospitanti e degli stadi per le partite per il torneo è una pietra miliare nella preparazione della prossima Coppa del Mondo femminile, un torneo che unirà le nazioni, ispirerà le generazioni e fornirà al nostro gioco diversificato e multiculturale la perfetta piattaforma per crescere ulteriormente nei prossimi anni».



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it