Pioggia di gol tra Everton e Tottenham

A dicembre in FA Cup finì 5-4 per i Toffees, che nel 2018 persero per 2-6 contro gli Spurs

Nelle sfide tra Everton e Tottenham generalmente non ci si annoia mai: l’ultima vittoria a Goodison Park degli uomini di Carlo Ancelotti è del 5° turno di FA Cup di questa stagione, con un rocambolesco 5-4 ai supplementari (gol decisivo di Bernard al 97’) dopo il 4-4 dei 90’ regolamentari, mentre l’ultima sconfitta casalinga contro gli “Spurs” è un tennistico 2-6 del 23 dicembre 2018, con doppiette di Harry Kane e Son, e gol di Dele Alli ed Eriksen per i londinesi.

Arsenal sempre vittorioso negli ultimi 6 derby, sia all’Emirates che a Craven Cottage, disputati contro il Fulham, con anche 3 clean sheet messi a segno da parte dei “Gunners”, come nell’andata di questa stagione, terminata 3-0 per i biancorossi.
Il Burnley è senza dubbio la “bestia nera” recente del Manchester United, che in casa non vince contro i rivali dalla stagione 2014/15: nelle ultime 4 gare ad Old Trafford, 3 pareggi e una sconfitta (quella della scorsa stagione: 0-2) per i “Red Devils”.

Nella storia della Premier League c’è un solo risultato per le sfide a Stamford Bridge tra Chelsea e Brighton, «1» fisso con tanto di clean sheet: 6 partite e altrettante vittorie dei “Blues” senza un solo gol mai realizzato dagli avversari!
Il Manchester City ha vinto tutte le ultime 6 sfide incrociate con l’Aston Villa (per di più in tutte e 3 le competicioni principali: Premier League, FA Cup e Coppa di Lega), rifilando ai rivali 21 gol in queste 6 sfide. L’ultimo segno «1» di LeicesterWest Bromwich risale alla stagione 1993/94.

Squalifiche 32ª giornata Premier League

Tre giornate di squalifica a Liam Cooper (Leeds United)

C’è soltanto uno squalificato in vista della 32ª giornata di Premier League: si tratta di Liam Cooper (Leeds), espulso sabato scorso e sanzionato con ben 3 turni di stop dal Giudice sportivo della Football Association.

Statistiche 32ª giornata Premier League

Quando il Chelsea ospita il Brighton c’è un solo risultato: «1+No Goal»!

L’ultimo segno «1» tra Leicester e West Bromwich in casa delle Foxes risale alla stagione 1993/94

Lo Sheffield rischia il 6° KO di fila in trasferta nella tana degli Wolves

Pareggiando 0-0 contro l’Everton il Brighton ha centrato il 12° segno «X» in campionato

Harry Kane potrebbe dire addio al Tottenham la prossima estate, nel caso gli “Spurs”
dovessero fallire la qualificazione alla prossima Champions League. Kane comanda sia la classifica dei gol segnati (19) che quella degli assist (13) in Premier League.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it