Match-fixing, Europol: i proventi criminali annuali sulle gare truccate sono stimati a 120 milioni di euro

Le mafie responsabili dei crimini di solito prendono di mira competizioni di livello inferiore dei diversi sport

L’Europol ha pubblicato un rapporto, «Il coinvolgimento di gruppi criminali organizzati nella corruzione sportiva», che evidenzia il legame tra questa e la criminalità organizzata. Inoltre, il rapporto analizza i diversi tipi di partite truccate, la forma più importante di corruzione sportiva monitorata da Europol. I proventi criminali annuali globali derivanti dalle scommesse sulle partite truccate sono stimati a 120 milioni di euro. Le scommesse online sono sempre più utilizzate dai gruppi di criminalità organizzata per manipolare le competizioni sportive e i criminali di solito prendono di mira competizioni di livello inferiore dei diversi sport, anche se il calcio rimane lo sport più mirato e manipolato dai gruppi internazionali a causa della sua popolarità in tutto il mondo, della dimensione finanziaria e del grande mercato delle scommesse ad esso collegato.
I criminali colpiscono maggiormente i giocatori che hanno un ruolo specifico all'interno della squadra, poiché un semplice errore può facilmente portare alla concessione di un obiettivo senza sollevare sospetti. Le competizioni sportive individuali come il tennis, con un numero limitato di partecipanti chiave, sono un obiettivo di corruzione ancora più semplice. Il rilevamento di partite truccate nel tennis è aumentato e si è scoperto che gruppi criminali organizzati eurasiatici sono fortemente coinvolti. Il coinvolgimento di gruppi criminali nella corruzione sportiva è in aumento negli Stati membri dell'UE. Nel 2013, il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione sulle partite truccate e sulla corruzione nello sport, invitando ad adottare una serie di azioni tra cui la raccolta, lo scambio, l'analisi e la diffusione di informazioni in materia di partite truccate, frodi nello sport e altre forme di corruzione negli sport. Da allora, il quadro giuridico internazionale per combattere la corruzione nello sport è stato ulteriormente migliorato. La necessità di affrontare questo crimine in modo più efficace a livello internazionale ha spinto la creazione di un progetto operativo Europol dedicato nel 2014 (Analysis Project Sports Corruption) con l'obiettivo di sostenere le indagini degli Stati membri.