Manifestazione 18 febbraio: lavoratori delle imprese del Gioco Legale uniti sotto un’unica bandiera

Alla manifestazione, promossa da un gruppo di imprese riunite temporaneamente per l’occasione sotto la sigla ATI Gioco Lecito e sostenuta dalla principali associazioni di categoria hanno già aderito 170 imprese

I lavoratori delle imprese del Gioco Legale manifesteranno il 18 febbraio, in contemporanea a Milano (Piazza del Duomo) e a Roma (Piazza del Popolo), per sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica sul grave stato di difficoltà in cui versano oltre 150.000
lavoratori colpiti dalla prolungata sospensione delle attività del settore dei Giochi Pubblici e dalla assoluta incertezza sulla data di ripresa.

La gravità della situazione è tale da aver portato per la prima volta ad una protesta pubblica da parte dei lavoratori di tutto il comparto che manifesteranno uniti sotto la bandiera di “Lavoratori del Gioco Legale” per chiedere a gran voce la riapertura immediata delle
attività nelle regioni in regime di zona Gialla, nel rispetto dei rigidi protocolli anti COVID già adottati da oltre 6 mesi, nonché la convocazione di un tavolo di confronto tra Governo, Regioni eAssociazioni di categoria pertrovare una equa soluzione ai diversi problemi che gravano sul settore tra i quali la questione territoriale e l’accesso al credito.

Alla manifestazione, promossa da un gruppo di imprese riunite temporaneamente per l’occasione sotto la sigla ATI Gioco Lecito e sostenuta dalla principali associazioni di categoria (Acadi, Anib, Astro,
Confederazione Giocare Italia, EGP-Fipe, Federbingo, FIEGL Confesercenti, Sapar, S.G.I.) hanno già aderito 170 imprese, Esercizi pubblici, Sale Bingo, Sale Scommesse, Sale Videolottery e Gestori
di Apparecchi.

ATI Gioco Lecito - riporta una nota dell’associazione - ringrazia le Associazioni di Categoria per avere promosso l’iniziativa a tutti i loro associati, con un particolare riconoscimento alla Confederazione Giocare Italia (C.N.I., AG.S.I, AGISCO, A.G.I.R.E, A.G.I.LE.,
E-M.I.REBUS, RES COGITANS, UTIS, ASCOB, C.G.S.S,A.G.A.S) peril grande supporto nell’organizzazione della manifestazione, che avrà inizio alle ore 15 (sia a Roma che a Milano) e vedrà la presenza di
rappresentanti della politica, del giornalismo e della società civile.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it