Manchester City: 8° titolo in vista (Chelsea, Liverpool e United permettendo...)

United, campione dopo 9 anni, in quota a 9,00 su Sisal.it

Pep Guardiola e i suoi ragazzi ci riprovano. Senza il “Kun” Aguero, volato a Barcellona, ma con un Jack Grealish in più, il Manchester City è ancora la squadra da battere in Premier League, che prenderà il via questa sera, anche alla luce dei 3 titoli vinti negli ultimi 4 campionati. I Citizens, che si sono visti già sfilar via il primo trofeo stagionale dal Leicester, il Community Shield, sono affamati e Guardiola punta sulla voglia di rivalsa dei suoi campioni, De Bruyne e lo stesso Grealish su tutti, dopo le delusioni di Euro 2020. Il City non dovrebbe avere problemi a confermare il titolo dello scorso anno: per la formazione di Manchester sarebbe l’8° della propria storia, tanto che gli esperti di Sisal Matchpoint danno i biancazzurri nuovamente campioni a 1,60. Quota bassissima, soprattutto se paragonata a quella dei rivali più accreditati, Chelsea e Liverpool.

I Blues di Tuchel, campioni d’Europa in carica dopo aver battuto proprio il City, sognano di riprendersi lo scettro inglese che a Stamford Bridge manca dal 2017. Jorginho e compagni lo faranno con un Romelu Lukaku in più nel motore che ritorna da eroe dopo aver fallito la prima esperienza da giovanissimo. Tuchel è affamato di vittorie e trionfare in Premier sarebbe un grandissimo colpo: un colpo che si gioca a 6,00. Stessa quota per il Liverpool di Jurgen Klopp, un altro per cui la sconfitta non è contemplata. Il tecnico tedesco, dopo aver riportato i Reds sul tetto d’Inghilterra e d’Europa, vuole riprendere a mettere trofei in bacheca dopo l’amara stagione 2021. Il Liverpool, forte dell’arrivo di Konaté in difesa, punta sempre sul tridente Salah-Firmino-Mané, ormai una garanzia dalle parti del Merseyside.

C’è poi chi sogna di strappare il titolo ai cugini come già accaduto nel 2013. Il Manchester United di Solskjaer ha fatto all-in su Jadon Sancho, strappato al Borussia Dortmund per 85 milioni di euro. L’esterno inglese sogna di prendersi una rivincita contro il City e Guardiola che, nel 2017, lo cedettero ai gialloneri tedeschi. L’impresa dei Red Devils pagherebbe 9 volte la posta.

Tutto il resto della Premier League cerca un miracolo. Il Tottenham campione, ancora alle prese con la situazione legata a Harry Kane, si gioca a 33 mentre vedere il Leicester ripetere l’impresa del 2015/16 (con Claudio Ranieri in panchina) è in quota a 50. Infine l’Arsenal, che aprirà la Premier questa sera contro il Brentford (il quale ritrova la prima divisione inglese dopo ben 74 anni di assenza!), non vince il titolo da 18 anni: un’astinenza che rischia di prolungarsi poiché il trionfo dei Gunners in Premier pagherebbe 66 volte la posta.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it