La risposta di Sky: «Nostra offerta sport resta al top»

La PayTV di Rogoredo replica dopo l'aggiudicazione dei diritti 2021/24 a DAZN

«Sky ha partecipato all’asta per i diritti TV della serie A del triennio 21-24 presentando un’offerta importante che riflette la nostra valutazione del valore di quei diritti - si legge in un comunicato stampa della PayTV di Rogoredo -. Il bando è comunque ancora in corso e Sky è in attesa che si completi il processo di assegnazione dei diritti».

«Con più di 20 anni di esperienza e come miglior partner del mondo sportivo in Italia - prosegue la nota di Sky -, conosciamo bene il valore del calcio per i nostri abbonati. Quando partecipiamo ad un’asta per i diritti televisivi, lo facciamo per offrire contenuti di qualità al giusto prezzo, mantenendo i costi il più possibile accessibili per i nostri clienti. Dalla stagione 2021/2022, Sky e NOW continueranno a proporre ai nostri abbonati un’amplissima offerta sportiva con oltre 400 partite tra UEFA Champions League, UEFA Europa League e UEFA Europa Conference League, ed il grande sport in diretta con i motori, il tennis, il basket NBA, il rugby e molto altro. Sky continuerà ad offrire la più ampia scelta di sport in Italia».

«In aggiunta - conclude la nota - Sky continuerà ad offrire ai propri abbonati, oltre all’ampia offerta di sport, anche news, serie TV e intrattenimento tutto in un unico posto, attraverso l’innovativa piattaforma Sky Q che aggrega le principali app. Continueremo ad investire nei nostri Sky Original, per dare ai nostri abbonati ancora più contenuti di successo come Gomorra, Diavoli e Petra, nel lancio di nuovi canali Sky e nelle tecnologie più innovative, come abbiamo fatto lanciando Sky Wifi, il servizio ultra broadband che ci permette di arricchire la nostra proposta commerciale e di offrire ai nostri clienti ancora più opportunità per scegliere Sky».



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it