In Inghilterra e in Galles riaprono tutti i betting shop!

Il governo di Boris Johnson anticipa tutti e riapre i punti vendita del gioco legale

I betting shop di Inghilterra e Galles hanno riaperto oggi, lunedì 12 aprile, per la prima volta nel 2021, dopo l’ultimo allentamento delle restrizioni sul Covid-19 nel Regno Unito.
Tutti i punti vendita del gioco erano rimasti chiusi sin dal 26 dicembre 2020 a causa delle misure di contenimento della pandemia. Anche i giardini dei pub e le cene all’aperto - riporta l’autorevole sito GamblingInsider.com - hanno avuto il via libera per riprendere le operazioni, così come i parrucchieri, le piscine, le palestre al coperto e i saloni di bellezza. Vari protocolli di sicurezza, tuttavia, rimarranno in vigore nei betting shop, come il numero di clienti ammessi in qualsiasi momento dipendente dalle dimensioni del negozio, con un limite massimo di 8 contemporanei.
Ci sarà anche un limite al tempo in cui i clienti potranno rimanere nel negozio, mentre non ci saranno sedie, nessuna immagine di sport in diretta sui video e un massimo di 2 selfbet da gioco in funzione. Inoltre, per i clienti ci sarà una limitazione di un massimo di 2 visite al giorno, con i negozi di scommesse costretti a chiudere alle ore 20:00.
Il primo ministro britannico Boris Johnson ha dichiarato: «Sono sicuro che sarà un enorme sollievo per quegli imprenditori che sono stati chiusi per così tanto tempo, e per tutti gli altri è un’opportunità per tornare a fare alcune delle cose che amiamo e abbiamo perse. Esorto tutti a continuare a comportarsi in modo responsabile e a ricordare: “lavaggio delle mani, mascherina sul viso, distanziamento e aria fresca” per sopprimere il Covid mentre proseguiamo ad oltranza con il nostro programma di vaccinazione nazionale».

Il nuovissimo e trendy betting shop Coral di Warren Street a Birmingham



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it