Euro 2020, l’Italia vede il titolo: solo la Francia meglio degli azzurri

La prima fase di Euro 2020 si è appena conclusa e sale la voglia di vincere e mettere in gioco le proprie abilità: a partire da sabato non ci saranno più seconde possibilità, dagli ottavi in poi chi sbaglia torna a casa, chi vince continua a sognare e a giocare. Gli Europei - si legge in una nota - continuano a sostenere la crescita del segmento betting di Sisal.it, che ha appena ottenuto nel mese di maggio il risultato storico quando, per la prima volta nella storia, è stato market leader online nel segmento betting, con 13,3% di quota, come evidenziato dai dati ufficiali di ADM.
Su Euro 2020 finora sono state oltre 1,2 milioni le giocate effettuate sulle piattaforme Sisal, equamente distribuite su tutti i mach sin qui disputati con il picco massimo raggiunto da Italia - Svizzera con oltre 77mila giocate effettuate.
C’è grande entusiasmo attorno alla Nazionale, i tifosi credono fermamente che gli Azzurri possano arrivare lontano, persino al trionfo. Lo dimostrano anche le preferenze degli scommettitori di Sisal Matchpoint: la formazione di Mancini, con il 49% delle giocate, è infatti la principale favorita per il successo a Euro 2020. Gli Azzurri staccano nettamente, nelle preferenze degli utenti, sia la Francia, ferma al 25%, che l’Inghilterra, terza ma staccatissima con il solo 6% di consensi. Al successo del betting sugli europei ha certamente contribuito anche la cavalcata di Mister Mancini verso la vetta, tanto da portare la Nazionale ad essere, al momento, la principale rivale della Francia, grande favorita di Euro 2020.

I transalpini hanno confermato il ruolo di squadra da battere visto che gli esperti di Sisal Matchpoint li vedevano vincenti a 5,00, quota che è rimasta immutata. Alle spalle della Francia però non c’è più l’Inghilterra – che, da prima antagonista a 6,00, è ora sul terzo gradino del podio visto che si gioca a 7,50 - ma proprio l’Italia.

Gli azzurri, con 3 vittorie nel girone e una solidità incredibile, hanno lanciato il loro guanto di sfida e sono diventati un pericolo per tutti tanto che vederli alzare il trofeo a Wembley il prossimo 11 luglio, a distanza di 39 anni esatti dal trionfo Mundial di Spagna, pagherebbe 6 volte la posta. Un bel balzo in avanti da parte di Insigne e compagni che, a inizio torneo, si giocavano a 9,00. Stessa quota degli inglesi, con cui si sfiderà nei quarti, per la Germania, mentre Belgio, Olanda e Spagna tutte vincenti a 9,00.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it