E' nata la nuova "C" spagnola: 40 squadre divise in 2 gironi

Si collocherà tra l'attuale Liga Adelante (o LaLiga SmartBank, dal nome dello sponsor) e la Segunda Division B, oggi divisa in 4 gironi da 20 squadre ciascuno, per accrescere la qualità e il numero di club professionistici in grado di salire nella serie cadetta

di Carlo Lazotti

La nuova serie del calcio spagnolo sta gradualmente prendendo forma. La Federazione ha convocato ieri le 30 società già classificate per questa nuova competizione e le restanti 32 che si contenderanno un posto. È la nuova Primera RFEF, la categoria intermedia tra la Segunda Division (la Liga Adelante) e la Segunda B (che si chiamerà Segunda RFEF). Con la sua creazione ha lo scopo di professionalizzare il calcio di livello inferiore e avvicinarlo alle condizioni in cui si gareggia nella serie cadetta della Liga Adelante (denominata LaLiga SmartBank per ragioni di sponsorship). Meno squadre e maggior solidità economica: questa la ratio della riorganizzazione del torneo.

La Primera RFEF sarà composta da 40 squadre divise in 2 gironi da 20 per criteri geografici (come è stato fatto nella Segunda B, anche se non è stato ancora deciso se la suddivisione sarà nord-sud o est-ovest). Il campionato si articolerà in due fasi: la prima sarà quella di una tradizionale regular season, nella quale si giocheranno 38 giornate (andata e ritorno) tra i club di ciascun girone.
Al termine di questa prima fase le 2 squadre classificate al primo posto nei 2 gironi verranno promosse direttamente nella Liga Adelante, mentre le 8 classificate dal 2° al 5° posto (4 per girone) accederanno ai Play off promozione, nei quali si sfideranno per i 2 posti rimanenti in confronti in gara unica e nella stessa sede secondo la classica formula 2ª contro 5ª, 3ª contro 4ª, ovviamente a gironi incrociati. Le partite avranno tempi supplementari in caso di parità al 90', ma niente calci di rigore. In caso di parità al 120' passerà infatti la squadra con il miglior piazzamento nella regular season. Se si verificasse la circostanza di 2 squadre finite nella stessa posizione in campionato, ci saranno invece i calci di rigore.
Le ultime 5 di ogni girone (dalla 16ª alle 20ª) scenderanno di categoria nella Segunda RFEF.

Squadre partecipanti alla Primera RFEF

Per ora, sono già note 30 squadre con un biglietto garantito per giocare (almeno) la nuova competizione nella prossima stagione 2021/22. Si tratta di:
Burgos, Valladolid B, Cultural Leonesa, Celta Vigo B, Unionistas, Zamora, Real Sociedad B, Bilbao Athletic, Amorebieta, Tudelano, Calahorra, SD Logroñés, Ibiza, Nàstic, Andorra, Barcellona B, Alcoyano, Villarreal B, UCAM Murcia, Linares, Algeciras, Betis Deportivo, San Fernando, Atlético Sanluqueño, Badajoz, Sanse, Extremadura, Castilla (la seconda squadra del Real Madrid, ndr), Talavera e DUX Inter de Madrid.
Di queste 30, 4 non parteciperanno però alla Primera RFEF, perché al termine della stagione in corso saranno promosse direttamente in Liga Adelante al posto delle 4 che retrocederanno. Le altre 10 (2 per girone) saranno designate all'interno di questo elenco:
Gruppo I: Deportivo, Numancia, Ferrol, Langreo, Compostela e Marino Luanco.
Gruppo II: Real Unión, Racing, Ebro, Osasuna Promesas, Arenas de Getxo, Tarazona e Laredo.
Gruppo III: Cornellà, Lleida, Badalona, Llagostera, Hercules, Atlético Levante e La Nucía.
Gruppo IV: Siviglia Atlético, Linense, Córdoba, Tamaraceite, Real Murcia e Cádiz B.
Gruppo V: Rayo Majadahonda, Atlético Baleares, Villanovense, Mérida, Don Benito e Navalcarnero.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it