Antonio Conte non è più l'allenatore dell'Inter

«FC Internazionale Milano comunica di aver trovato l’accordo per la risoluzione consensuale del contratto con l’allenatore Antonio Conte. Tutto il Club desidera ringraziare Antonio per lo straordinario lavoro svolto, culminato con la conquista del diciannovesimo Scudetto. Antonio Conte rimarrà per sempre nella storia del nostro Club».
Con questo scarno comunicato si è conclusa, dopo appena 2 anni, l'avventura di Antonio Conte sulla panchina dell'Inter.

Il perché lo ha perfettamente spiegato a Skysport24 Luca Marchetti: «Il tecnico è perfettamente consapevole del contesto di crisi nel quale anche l'avvento della pandemia ha fatto piombare il calcio mondiale. Ma non si sente più l'allenatore giusto per l'Inter con un progetto diverso. Un progetto che prevede dei sacrifici per arrivare a quelle cifre. Non verrà smantellata la squadra, servirà cedere almeno un big. La squadra non sarà smantellata e sarà meno competitiva di quanto è oggi. Si arriva così ad una separazione consensuale, una transazione economica. Contenon è sicuro di firmare per un altro club già domani. Se ne va perché questo progetto non è più quello che gli era stato prospettato quando è arrivato all'Inter». 

E il "dopo-Conte" si presenta quanto mai problematico per il club nerazzurro: sfumati nel giro di poche ore Simone Inzaghi (che ha firmato un nuovo contratto con la Lazio) e Massimiliano Allegri, l'AD dell'Inter Beppe Marotta deve trovare una guida tecnica e non vorrebbe andare oltre la fine di questa settimana. Allegri, tra l'altro, avrebbe anche frenato il malcontento di buona parte dello spogliatoio dopo l'addio a Conte, mentre la società ha fatto capire che non vengono considerati Gasperini e Sarri, uno per questioni caratteriali, l'altro perché si troverebbe una rosa poco compatibile con la sua idea di calcio. Ma la pista che porta all'ex allenatore di Napoli, Chelsea e Juve non va comunque esclusa. Ecco allora che prendono corpo le candidature di diversi ex, a partire da Sinisa Mihajlovic.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it