Addio al Totogol, il concorso che provò a salvare il Totocalcio

Dopo 28 anni di onorata carriera il Totogol va in pensione. Dal 1° gennaio 2022 il primo concorso che andò oltre i classici segni “1X2” chiuderà i battenti, insieme al “Il9” e “Big Match“. Lo ha stabilito un provvedimento, dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, a firma di Marcello Minenna.

Pensato dal Coni nel 1992 per rilanciare il calo di popolarità del Totocalcio, il Totogol - ricorda AGIMEG - esordì in forma sperimentale il 30 maggio 1994, per poi partire ufficialmente l’11 settembre dello stesso anno. La sua prima versione chiedeva ai giocatori di individuare le 14 partite, tra 30, in cui si sarebbe segnato il maggior numero di gol. Gare che nel 1998 divennero 32, prima della cambio strutturale del 2003. Il concorso venne inizialmente gestito dal Coni e nel 2003, passò ai Monopoli di Stato.

La vincita più alta fu realizzata nel dicembre 1995 quando a Terrazzo, in provincia di Verona, furono vinti oltre 7,6 miliardi di lire. Da ricordare anche i 6 miliardi di lire vinti nel 1998 a Genova ed i 5 milioni di euro finiti, nel 2003, nelle tasche di un fortunato appassionato di Pero (Milano).

Nel 2010 l’ultimo cambiamento con i giocatori chiamati a indicare, in ordine decrescente, le partite con il maggior numero di gol realizzati, da 1 a 7. Anche il Totogol risentì in maniera forte dello sbarco sul mercato delle scommesse sportive, iniziando un declino parallelo a quello del Totocalcio.

Dal gennaio del prossimo anno prenderà il via il nuovo Totocalcio, una versione molto più simile alla scommessa sportiva e con la quale si spera di salvare lo storico concorso.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it