5 sostituzioni a partita: l'Ifab estende la deroga fino al 31 dicembre 2022

L'IFAB ha deciso di estenderle fino al termine del prossimo anno solare in maniera da coprire anche il Mondiale in Qatar

Le 5 sostituzioni a partita continueranno a esserci fino al 31 dicembre 2022. La decisione è stata presa ieri durante una riunione ordinaria del Consiglio d'Amministrazione dell'IFAB (International Football Association Board: è l'organo internazionale, istituito a Londra nel 1886, composto da 8 membri, indipendente dalla FIFA e dalle 4 Federazioni britanniche che la compongono). La decisione divulgata dalla Fifa segue un'analisi globale dell'impatto del Covid sul calcio.

Introdotto a maggio 2020, l'emendamento temporaneo aveva lo scopo di supportare il benessere dei giocatori in una situazione particolarmente compressa di calendari, con partite disputate a pochi giorni di distanza l'una dall'altra. L'IFAB continuerà a riesaminare l'impatto della pandemia sul calcio per aggiornare eventualmente la scelta.
La decisione di prolungare le 5 sostituzioni fino al 31 dicembre 2022 vuole dire che verrà coperta anche la rassegna iridata del prossimo anno che si disputerà in Qatar dal 21 novembre al 18 dicembre 2022.



per informazioni e suggerimenti: redazione@sportextra.it